Chi siamo


Città dei bambini di Corbetta è un’associazione che ha come obiettivo quello di trasformare Corbetta  in una città a misura di bambino.

Il progetto “Città dei bambini di Corbetta” viene avviato dal Comune nel 1998, con l’obiettivo dichiarato di trasformare Corbetta in una città a misura di bambino. Dalla sua nascita fino ad oggi ha proposto numerose iniziative volte a rendere i ragazzi protagonisti della loro città ed a trasformarla in luogo di aggregazione e vita collettiva.

Nel 2006 si costituisce l’associazione Città dei bambini che, in continuità col passato, ha iniziato un percorso di crescita in collaborazione con istituzioni e agenzie educative (scuole, oratori, scout, l’amministrazione comunale…).

Una città a misura di bambino è una città per tutti…

Questa idea, che guida tutto il progetto della città dei bambini, ha bisogno di una base, di un sostegno, di qualcosa che la irrobustisca. Questo pilastro lo possiamo definire come:  Educazione alla partecipazione.

La realizzazione di queste idee sono il segnale di una miglior qualità di vita.
Abbiamo la fortuna di poter contare sull’aiuto dei genitori, degli insegnanti, dei nonni, degli educatori ma i protagonisti sono le bambine ed i bambini, le ragazze ed i ragazzi. Sono loro i protagonisti della città. Sono loro che ci possono aiutare a costruire una città a misura di bambino. Sono loro che vedono cose che gli adulti fanno fatica a vedere….

 


Come mai esiste anche l’associazione “città dei bambini”?
Non c’è ambiguità tra associazione e città dei bambini?
Prima di rispondere, è meglio fare alcune premesse:

  • La città dei bambini è un contenitore:
    realizzato dai bambini e dai ragazzi con l’aiuto dei giovani, degli adulti, e degli educatori, con il sostegno degli amministratori
    basato sulle loro idee e progetti, iniziative
    che vive grazie alla partecipazione attiva.
  • La città dei bambini sono le persone: i bambini e le bambine, le ragazze ed i ragazzi, le scuole, le associazioni, gli oratori, le persone che decidono di mettersi in gioco sono la città dei bambini…
  • La città dei bambini è il desiderio di trasformare la città in un ambiente dove per tutti è bello vivere…

E adesso possiamo rispondere alla domanda:
L’associazione è un aiuto per far crescere la città dei bambini.
E’ un sostegno che le permette di realizzare i progetti.
E’ uno strumento per aiutare la comunicazione…

 


Alcune date della nostra storia:

  • 1998 inizio del progetto
  • 1998 prima edizione Isola della solidarietà (ripetuto per tutti gli anni)
  • 1999 prima edizione della giornata senz’auto (ripetuto per tutti gli anni)
  • 2000 insediamento del primo consiglio comunale dei ragazzi (ripetuto per tutti gli anni)
  • 2000-2003 scuolApiedi
  • 2004-oggi WalkingBus
  • 2005 Approvazione statuto associazione Città dei bambini di Corbetta
  • 2006 costituzione associazione
  • 2006 prima edizione Era una notte nera…
  • 2007 prima partecipazione a Bimbimbici…
  • 2011 prima edizione della biciclettata notturna…
  • 2012 il progetto del portabiciclette prende vita

 


I riferimenti

Il riferimento principale per questa iniziativa, per come è nata e cresciuta viene dal progetto la Città dei Bambini di Fano (1991).

Consigliamo la lettura del libro “La città dei Bambini” di Francesco Tonucci (editori Laterza) disponibile, in formato integrale, anche su web:

www.lacittadeibambini.org/progetto/citta_bambini_libri.htm

Il sito La Città dei Bambini www.lacittadeibambini.org del Consiglio Nazionale delle Ricerche – Istituto di Scienze e Tecnologie della Cognizione contiene molto materiale utile per conosce il progetto e per aiutare nella realizzazione.

Il sito Le città sostenibili delle bambine e dei bambini www.cittasostenibili.minori.it
è un luogo di raccolta e diffusione delle informazioni relative agli interventi finalizzati a dare una maggiore sostenibilità all’ambiente urbano, soprattutto in riferimento all’infanzia e all’adolescenza.

(altri riferimenti si trovano a questa pagina: http://www.cdb-corbetta.org/link/)